La presenza di rifiuti marini ( Marine Litter) , oggi è diventata una vera e propria emergenza globale, un problema collettivo che non può essere ignorato.

In particolare, plastiche e microplastiche sono diventati terribili minacce nei confronti dell’ambiente marino, in cui un numero sempre più elevato di animali viene ferito o ucciso a causa di un’infinità di oggetti dispersi nelle nostre acque.

Chi siamo noi per invadere la loro casa e distruggere ogni cosa?  La risposta a questa domanda rivela una verità molto più  dura e catastrofica. Un fenomeno del genere, non colpisce soltanto la specie marina, poiché tutti i rifiuti che finiscono in mare, una volta ingeriti dai pesci, li ritroveremo sulle nostre tavole ed una situazione di questa portata, influirà negativamente sulla nostra vita e più in generale, sul futuro dell’intero pianeta. Da questa analisi ne consegue che l’essere umano oltre a non avere rispetto per l’ambiente che lo circonda, è del tutto incapace di proteggere e tutelare prima di tutto sé stesso e la propria sopravvivenza.

 LA SOLUZIONE AL PROBLEMA DELLA PLASTICA OFFERTA DALLA GREEN TECH SOLUTION: 

Sin dal principio, guardando ai progetti europei e partecipando ad iniziative finalizzate a comunicare ed offrire possibili soluzioni, la startup Green Tech Solution si è impegnata al massimo per trovare un rimedio concreto al problema della plastica nelle nostre acque. Partendo dalla collaborazione con le Aree Marina Protette Italiane, nasce il progetto LITTER HUNTER, che si occupa dell’automazione del processo di controllo e bonifica degli specchi d’acqua dai rifiuti solidi galleggianti ( Marine Litter). Una soluzione ingegneristica sul servizio di pattugliamento per gli addetti alla salvaguardia ambientale degli specchi d’acqua marini, lacustri e fluviali. Il sistema automatico LITTER HUNTER, integrato al territorio consente con costi competitivi il rilevamento ed il recupero dei rifiuti galleggianti, attraverso l’utilizzo di droni e natanti automatizzati. L’innovazione di Litter Hunter è sia strategica che tecnologica: l’innovazione strategica è nella ridefinizione del momento in cui agire per il recupero dei rifiuti, ovvero quando essi sono di passaggio in un area costiera ed ancora non si sono accumulati; l’innovazione tecnologica è nella ridefinizione delle tecnologie con cui agire per il monitoraggio e recupero dei rifiuti, ovvero con un sistema automatico integrato in sostituzione agli altri sistemi di pattugliamento marino o aereo (Gommoni o Elicotteri) e in sostituzione o in supporto alle tradizionali imbarcazioni di recupero (battellini & battelli spazzamare). 

Nella sua versione più completa, il sistema è composto da tre unità fondamentali operanti in ambienti differenti: rilevamento (Aereo), recupero (Marino) e coordinamento (Terrestre). La Air Station (Rilevamento Aereo) individua costantemente gli oggetti che galleggiano (rifiuti, natanti, bagnanti) garantendo una copertura spaziale estremamente più ampia di quella a vista degli operatori sui gommoni di pattugliamento o degli addetti al monitoraggio sugli stessi battelli spazzamare; La Ground Station (Coordinamento Operazioni) elabora i dati acquisiti dal pattugliamento per definire la strategia di recupero ottimale e la comunica alla Sea Station (Recupero Intrusioni) che in real time rimane costantemente aggiornata sulla posizione dei rifiuti da intercettare e sulle traiettorie da compiere in conformità al codice della navigazione. 

Grazie al progetto LITTER HUNTER, sarà possibile dimostrare l’importanza e l’utilità dell’innovazione tecnologica per risolvere i problemi di salvaguardia ambientale. A tal proposito, la Green Tech Solution, insieme al proprio Team, presenterà il progetto Litter Hunter a Genova, sabato 1 e domenica 2 giugno, durante la seconda edizione di FOCUS LIVE, il festival dedicato alla Scienza, alla tecnologia e alle innovazioni. In questo modo sarà così possibile ampliare la community della startup, rendendo  partecipi ed attivi tutti coloro interessati e particolarmente sensibili sulla tematica della salvaguardia del nostro pianeta.

E Tu? Cosa fai per salvare il mondo?